• Cultura

Dalla sua nascita la Fondazione ha promosso ed attuato iniziative in campo culturale, assecondando la propria vocazione di sostenitrice e divulgatrice di studi, progetti, mostre ed eventi.
La Fondazione infatti ha inserito nello statuto come propria finalità anche l’obiettivo di rendersi attiva protagonista nel settore della tutela, della promozione e valorizzazione “delle cose di interesse artistico e storico ivi comprese biblioteche e archivi” e dei fatti di ricerca e studio che le riguardano.

Numerose sono le iniziative realizzate nel corso del tempo. Esse hanno interessato argomenti di storia, arte, società, architettura ed urbanistica con particolare attenzione alla città di Genova, al suo ruolo e alle sue trasformazioni. Gli esiti di queste attività sono in gran parte raccolti nelle pubblicazioni che la Fondazione ha realizzato.
Tra le principali iniziative realizzate si ricordano nel 1986 la Mostra “Genova, il novecento”. Il progetto della Fondazione è stato raccolto con intelligenza e disponibilità dalla Cassa di Risparmio di Genova e Imperia che ne ha reso possibile la realizzazione corredandola di un catalogo che costituisce un documento fondamentale per la conoscenza del novecento a Genova. grazie anche alla ricchezza dei documenti e del materiale iconografico. Un progetto ambizioso e stimolante per celebrare le personalità di Mario e Giorgio Labò nel contesto di uno splendido racconto polifonico che ha al suo centro Genova per quasi un secolo e che non riguarda soltanto l’architettura ma si apre alle arti visive, alla musica, alla letteratura ai movimenti di pensiero, allo sviluppo industriale, alla crescita sociale ed economica.

Nel 2002 ha luogo presso la Facoltà di Architettura dell’Università di Genova il Convegno “La cultura di Labò”, una giornata di Studi sulla figura dell’architetto e dello studioso attento all’evoluzione dei movimenti culturali sull’arte al punto da divenire cerniera obbligata certamente per Genova e spesso anche per la dimensione nazionale che lo porterà a cogliere le linee evolutive dei movimenti e la realizzazione di alcune architetture e i suoi scritti offrendone un saggio di interpretazione.

Nel 2004, in occasione delle iniziative per GENOVA 2004, Capitale Europea della Cultura, la Fondazione promuove, cura e produce il volume “Genova. 100 anni di architetture” che costituisce un degno contributo culturale e scientifico di studi e di documentazione sulla città. L’opera da un lato può essere letta ed utilizzata come una guida per la ricognizione puntuale degli edifici più significativi del novecento senza voler necessariamente proporre una individuazione sulla base di valutazioni estetiche, dall’altro fornisce un’analisi critica dell’attività architettonica nella città di Genova da parte dei più qualificati studiosi della storia urbana e architettonica.